Madonna del Soccorso – Jacopo Chimenti

  • Prima del restauro
    Prima del restauro
  • Dopo il restauro
    Dopo il restauro

Scheda intervento

Madonna del Soccorso
Jacopo Chimenti da Empoli
1593 (firmato e datato)
Galleria Palatina (Firenze)

Dipinto a olio su tavola
2.90 m x 2.02 m x 17 cm (misure con cornice)
 

Il più antico intervento di restauro, probabilmente ottocentesco, è consistito in una serie di ridipinture che andavano a nascondere zone pulite drasticamente.
Si è resa necessaria una campagna di indagini fotografiche IR, IR falso colore, UV al fine di indagare su sostanze sovrammesse alla pellicola pittorica originale che per consistenza materica e cromia rendevano poco leggibile il panneggio del manto blu e la cromia della fodera interna del manto. E’ stata inoltre indagata la tecnica di trasposizione del disegno preparatorio scegliendo una zona con ripensamenti visibili ad occhio nudo, puttino reggicorona di sinistra.
Il dipinto è eseguito con stesure di pittura ad olio più o meno corpose, tra i pigmenti utilizzati anche molte lacche. Il disegno preparatorio dalle indagini fotografiche IR risulta tracciato sulla preparazione con carboncino e ripassato con colore a pennello, non si notano apprezzabili segni di incisioni sulla preparazione. Numerosi sono i ripensamenti del pittore nella collocazione delle singole figure nello spazio figurativo. L’asportazione selettiva e graduale delle sostanze di restauro alterate sovrammesse all’originale ha consentito una lettura genuina dell’opera pittorica e un nuovo apprezzamento delle sue caratteristiche pittoriche e stilistiche.
Restauro eseguito in occasione della mostra Puro semplice e naturale, Galleria degli Uffizi Firenze, 16 aprile-2 novembre 2014.

Restauro: Marina Vincenti Collaboratori: Marja Korhonen Supporto Ligneo: Roberto Buda

Comments are closed.